vitamina b12
Senza categoria

Deficit di vitamina B12: dall’anemia alla neuropatia periferica. Scopri i sintomi.

La carenza di vitamina B12 può provocare diverse malattie neurologiche e altre manifestazioni cliniche.
Negli Stati Uniti d’America e in Gran Bretagna la prevalenza ella vitamina B12 negli individui di età inferiore ai 60 anni è di circa il 6%, mentre è quasi del 20% in quelli di età superiore ai 60 anni.
Negli adulti dell’India orientale e nei bambini in età scolare in Kenya, la prevalenza è stata segnalata fino al 70%.

Tra i fattori di rischio noti che portano allo sviluppo di carenza da vitamina B12 troviamo:

  • morbo di Crohn, una malattia infiammatoria intestinale
  • intervento di resezione intestinale, dell’ileo
  • infezione da tenia intestinale
  • gastrite atrofica
  • anemia perniciosa
  • asportazione dello stomaco
  • deficit di trascobalamina II, che trasporta la vitamina B12
  • abuso di alcol
  • età maggiore di 75 anni
  • dieta vegana e vegetariana stretta

 

L’utilizzo prolungato dei seguenti medicinali è stato associato ad una carenza di vitamina B12:

  • Gli antagonisti dei recettori istaminici H2 per più di 12 mesi, sono una categoria di farmaci gastroprotettori che agiscono bloccando la produzione di acido cloridrico indotta dall’istamina
  • l’assunzione di metformina per il diabete per più di 4 mesi
  • farmaci inibitori della pompa protonica, gastroprotettori, per più di 12 mesi

Secondo le indicazioni del National Institutes of Health (NIH) le RDA, ovvero le dosi giornaliere raccomandate, per l’assunzione di vitamina B12 sono:

  • soggetti di età uguale o inferiore ai 14 anni: 2,4 µg nei maschi e nelle femmine,
  • donne in gravidanza 2,6 µg
  • donne in allattamento 2,8 µg

I sintomi comuni spesso includono segni di anemia (per esempio affaticamento, pallore). Altri sintomi possono includere ittero, neuropatia periferica, glossite, diarrea, mal di testa e disturbi neuropsichiatrici.

Le manifestazioni cliniche riconosciute della carenza di vitamina B12 includono quanto segue:

  • Cutanee: 
  • iperpigmentazione
  • ittero
  • vitiligine
  • Gastrointestinali:
  • glossite
  • diarrea
  • Ematologiche:
  • anemia
  • globuli bianchi ridotti
  • riduzione sia dei globuli bianchi che dei rossi che delle piastrine
  • riduzione delle piastrine
  • aumento delle piastrine
  • Neurologiche:
  • assenza di riflessi
  • mal di testa
  • disturbi cognitivi, compresi sintomi simili alla demenza e alla psicosi
  • anomalie nella camminata
  • irritabilità
  • perdita della sensibilità a mani e piedi
  • disturbo dell’olfatto
  • neuropatia periferica

Lo screening degli adulti per la carenza di vitamina B12 non è raccomandato.

Tuttavia, lo screening può essere giustificato in pazienti con determinati fattori di rischio (per esempio in caso di  resezione gastrica o dell’intestino tenue, malattia infiammatoria intestinale, uso di alcuni farmaci, età superiore ai75 anni).

La terapia intramuscolare porta a un miglioramento più rapido. Pertanto, dovrebbe essere preso in considerazione nei pazienti con gravi sintomi neurologici.

 

Fonte: Romesh Khardori. Fast Five Quiz: Vitamin B12 Deficiency – Medscape – Dec 22, 2020.